Come avere cura del biliardino?

Il biliardino potrà essere messo a dura prova durante le tante partite con gli amici o in famiglia. Ma come mantenere le qualità di gioco nel tempo? La nostra squadra ti spiega tutto!

Come avere cura del biliardino?

Il biliardino, ancor prima di essere un gioco di società, è uno sport a pieno titolo che unisce strategia, precisione, potenza e tecnica. Per mantenere le sue qualità di gioco, bisogna seguire qualche buona abitudine. Non perdere altro tempo: scopri tutti i consigli del nostro Product Manager per coccolare il tuo biliardino!

1) Controlla regolarmente le viti

Le partite di biliardino sono spesso molto movimentate e, con il tempo, le viti possono allentarsi. Come avrai capito, bisognerà stringerle regolarmente.

Puoi controllare:

Puoi stringerle tutte con una chiave Allen e una chiave inglese.

avere cura delle aste del biliardino

2) AVERE CURA DELLE ASTE DEL BILIARDINO

Le aste del biliardino sono “la base” del gioco. Bisogna averne cura per garantire la qualità delle partite nel tempo. Ammettiamolo: un'asta che scorre e gira bene è meglio di una che cigola.

Per iniziare, bisogna pulire regolarmente l’asta con un panno. Servirà a togliere la polvere e a non accumulare lo sporco.

Poi, una volta al mese, o più spesso in base alla frequenza di gioco, bisognerà aggiungere qualche goccia di olio (non aspettare quando cigolano).

Ti spieghiamo come fare:
1. Prima di tutto, devi sapere che c’è una asta interna e una esterna: la prima è fissata all’impugnatura mentre la seconda al legno del biliardino. Noi ci concentreremo su quest’ultima.
. .
2. Tira l'asta esterna al massimo e metti qualche goccia d’olio di vaselina tra il foro e l’impugnatura.
3. Muovi più volte l'asta avanti e indietro girandola per distribuire bene l’olio.
4. Ripeti l’operazione con tutte le altre aste!

avere cura delle aste del biliardino 2

Buono a sapersi:

- Di tanto in tanto, metti dell’olio sulle aste interne (come nella foto).
- Non dovrai pulirle prima.
- Non esagerare (basta qualche goccia), altrimenti possono diventare TROPPO scivolose e sarà impossibile giocare.

Se continuano a cigolare, può darsi che siano storte. In questo caso, rivolgiti al servizio clienti per ripararle o cambiarle.

Avere cura del panno del biliardino

3) Avere cura del panno

Partiamo dall’inizio:tieni alla larga qualsiasi bevanda che può macchiare il panno.

Un panno da biliardino è un po’ come un campo di calcio: ha bisogno di cure regolari. Al posto del tosaerba, dovrai passare l’aspirapolvere per non vedere la pallina prendere una direzione imprevista per colpa dello sporco!

Se alcune macchie sono più tenaci, puoi provare con una spugna, dell’acqua e del sapone.

4) avere cura delle palline

Le palline non hanno bisogno di cure particolari ma, se vuoi, di tanto in tanto puoi passare un panno umido su quelle in plastica.

E se sono troppo rovinate (capita con il tempo), puoi semplicemente comprare delle palline nuove!

5) Pulire la struttura (telaio e corrimano) del biliardino

Per eliminare la polvere e le impronte delle mani, basta un prodotto multiuso.

Avere cura del telaio del biliardino

6) Pulire le gambe

Per le gambe, vale lo stesso che per la struttura: usa un panno e un prodotto multiuso (o per i vetri). Controlla anche la planarità del tavolo sui modelli con gambe regolabili.

Avere cura delle gambe del biliardino

7) Proteggere il biliardino

Al chiuso, ma soprattutto all’aperto, puoi coprire il biliardino con un fodero.

Nel primo caso, protegge dalla polvere.

Il biliardino da esterno, invece, non è indistruttibile ma è progettato con materiali più resistenti agli agenti atmosferici. In questo caso, il fodero protegge da umidità, acqua, polvere, raggi UV, agenti inquinanti e atmosferici (neve, ghiaccio, ecc.) e aiuta a mantenere le sensazioni di gioco ancora più a lungo.

Adesso che il biliardino è perfettamente a posto, puoi concentrarti su pull shot, rollover e snake shot!

Frédéric, Product Manager biliardino Decathlon

Frédéric

Product Manager biliardino

Appassionato di biliardino, pendolare in bicicletta e runner a tempo perso