Adori le tue scarpe da golf e le indossi non appena possibile… Ma ecco che da qualche giorno ti sei reso conto che non sono più belle pulite, la suola è ricoperta di erba, c'è un po' di sabbia che ti fa il solletico e dalla soletta proviene un odorino sgradevole... Come fare per riportarle allo splendore di un tempo? Qualche semplice passaggio potrà aiutarti:

Come prendersi cura delle scarpe da golf?

1/ TESSUTO:

Per evitare che l'odore di piedi impregni il tessuto, puoi lasciarle aerare allentando i lacci il più possibile e aprendo la linguetta. Lasciando le scarpe aperte per qualche ora dopo ogni utilizzo, non ci sarà più nessun odore.

Se ci sono delle macchie di terra o di erba secca, prendi un panno umido con dell'acqua tiepida e qualche goccia di sapone. Sfrega facendo dei piccoli cerchi fino a fare scomparire lo sporco.

2/ LACCI:

Se i lacci hanno cambiato colore o si sono sporcati durante il percorso, lavandoli di tanto in tanto li riporterai al loro splendore originario. Per farlo, puoi toglierli dalle scarpe e lavarli a mano, in una bacinella con acqua e sapone. Lasciali in ammollo e sfregali tra loro.

Come prendersi cura delle scarpe da golf?
Come prendersi cura delle scarpe da golf?

3/ SOLETTA INTERNA:

A volte la causa dei cattivi odori potrebbe essere il tessuto esterno, ma di solito la colpevole è la soletta interna. È l'umidità che aumenta le esalazioni, quindi l'acqua ed il sudore sono i responsabili di quel profumino che non riesce proprio a conquistare le narici.

Per evitare i cattivi odori e fare asciugare più velocemente l'umidità, togli la soletta dalle scarpe. In questo modo potrà respirare, fare fuoriuscire l'acqua contenuta nelle fibre e lasciarti con delle scarpe inodore.

4/ SUOLA:

Per aumentare il più possibile la durata delle scarpe e, più in particolare, della suola, puoi togliere le tracce di terra e di erba non appena compaiono. Se dovessero rimanere, puoi sfregare le macchie con una spazzola morbida, con acqua tiepida e un po' di sapone, come per il tessuto esterno.

Controlla che i rilievi o i tacchetti siano integri, se si usurano troppo in fretta perderai aderenza nell'erba. Attenzione, l'usura della suola è normale con un uso frequente, questi consigli servono per aumentare il più possibile la durata delle scarpe.

Per le scarpe con tacchetti a vite, svitali una volta all'anno e pulisci il passo della vite. Rimettili poi con una chiave per tacchetti da golf. In questo modo non saranno impossibili da togliere dopo qualche anno.

Come prendersi cura delle scarpe da golf?
Come prendersi cura delle scarpe da golf?

5/ IL VANTAGGIO DELLE SCARPE WATERPROOF:

Le scarpe Inesis waterproof evitano una manutenzione supplementare e, soprattutto, dei costi aggiuntivi: non serve applicare l'impermeabilizzante dopo qualche mese di utilizzo. La membrana interna delle scarpe è ideata con materiali specifici per respingere l'acqua.

Invece, per le scarpe in cuoio senza membrana, puoi mettere l'impermeabilizzante in modo da proteggere il cuoio.

Il modo più semplice per limitare la pulizia delle scarpe è asciugarle direttamente quando c'è una macchia. Non metterle in lavatrice e, soprattutto, nell'asciugatrice, rischieresti di fare staccare la colla della suola. Se hai seguito tutti gli step, le tue scarpe dovrebbero brillare come il primo giorno.