PRENDERSI CURA DEGLI INDUMENTI IMPERMEABILI PER IL CICLISMO IN CITTÀ.

Poncho da ciclismo, giacca impermeabile, soprapantaloni... Gli indumenti impermeabili sono il tuo migliore alleato per gli spostamenti in città sotto la pioggia e con il vento. Ti sveliamo tutti i segreti per aumentarne la durata attraverso una corretta manutenzione.

PRENDERSI CURA DEGLI INDUMENTI IMPERMEABILI PER IL CICLISMO IN CITTÀ.

STEP 1: IL LAVAGGIO

Attenzione! Lavare il prodotto solo quando necessario, in quanto il lavaggio altera l'efficacia del materiale.

Prima di mettere l'indumento in lavatrice, chiudi tutte le zip, svuota le tasche e chiudi le fasce a strappo se ce ne sono. Se l'indumento è foderato, lavalo a rovescio.

Infine, attenzione a non piegare gli elementi riflettenti e a chiudere le patte riflettenti se ce ne sono.

Consigliamo di lavare il prodotto con un programma per capi sintetici a 30°, con detersivo liquido (delicato), possibilmente in una rete per il bucato.

È meglio non lavare insieme indumenti di tipologia e di colori diversi, onde evitare brutte sorprese, e ricordati di mettere un po' meno detersivo rispetto al solito, per evitare residui.

Imposta un risciacquo abbondante o, se necessario, ripetilo due volte in modo da eliminare tutti i residui di detersivo e non alterare le caratteristiche di traspirabilità del componente.

Fai asciugare la giacca appesa, all'aria.

PRENDERSI CURA DEGLI INDUMENTI IMPERMEABILI PER IL CICLISMO IN CITTÀ.

5 cose da non fare mai quando si lava un indumento impermeabile

1/ Mettere ammorbidente o candeggina, che potrebbero danneggiare le caratteristiche originarie del tessuto.

2/ Asciugare troppo l'indumento.

3/ Fare asciugare il prodotto direttamente sul calorifero.

4/ Fare asciugare l'indumento sotto il sole.

5/ Stirare un prodotto impermeabile, si rovinerebbe.

PRENDERSI CURA DEGLI INDUMENTI IMPERMEABILI PER IL CICLISMO IN CITTÀ.

STEP 2: L'IDROREPELLENZA

Se l'indumento non è più sufficientemente impermeabile o se ti lascia una sensazione di umido, puoi riattivarne l'idrorepellenza. Attenzione, non confondere impermeabilità e idrorepellenza.

L’impermeabilità è la capacità di un tessuto di non lasciare penetrare l'acqua, mentre l'idrorepellenza è la capacità del prodotto di lasciare scorrere l'acqua sulla sua superficie.

È però vero che il tempo consuma il trattamento idrorepellente del tessuto e ne riduce l'efficacia.

Per questo esistono 2 trattamenti principali per riattivare l'idrorepellenza:

1/ Detersivo e post-lavaggio

-Attivazione: si fa tramite un apporto di calore. Per farlo, usa l'asciugatrice solo per 10 minuti, dopo l'asciugatura all'aria, in modo da riattivare l'idrorepellenza; oppure metti l'indumento asciutto bene piatto sullo stendino e dai una passata con il phon a calore medio.
-Lavaggio: segui le istruzioni dello step 1 sostituendo il detersivo delicato con un detergente per prodotti impermeabili. Quest'ultimo aiuta a preparare meglio il prodotto al trattamento idrorepellente.
-Impregnazione: usa un liquido riattivatore di idrorepellenza in una bacinella d'acqua (30°C e 15 minuti di ammollo) o in lavatrice (vaschetta dell'ammorbidente, ciclo per capi delicati a 30°C).

2/ Lo spray riattivatore di idrorepellenza

Attenzione, segui bene le indicazioni d'uso dello spray riattivatore di idrorepellenza in modo da evitare qualunque rischio!

STEP 3: LO STOCCAGGIO

Quando riponi il prodotto impermeabile, mettilo su un appendino o su una gruccia invece di metterlo via piegato.

Infatti, il rischio del riporlo piegato sta nel fatto che sulla membrana impermeabile o sul rivestimento si formino delle pieghe che possono indebolire o ridurre l'efficacia dell'impermeabilità.

Evita anche di compattare il prodotto, per preservare le qualità delle fasce riflettenti e delle fasce impermeabilizzate.


Ottimo! Adesso il tuo indumento è pulito ed eccoti pronto/a a ripartire in bici, sotto la pioggia :)