Come avere cura del materiale per il biliardo?

Vuoi dalla tua ogni probabilità di vincere la prossima partita di biliardo? Scopri come avere cura del materiale.

biliardo

Anche quando si gioca per divertimento, il biliardo rimane uno sport di precisione. Questo vuol dire, fra l’altro, che il successo può dipendere dai piccoli dettagli. Per aiutarti a migliorare la tecnica ma anche per tenere il materiale in buono stato più a lungo, e nelle condizioni migliori, ti spieghiamo come averne cura.

Tavolo e panno

Iniziamo dall’elemento centrale delle partite: il tavolo da biliardo, e più precisamente il panno. Il tavolo è la superficie di gioco e quindi garante della qualità delle partite.

COME AVERE CURA DEL BILIARDO?

Visto lo spazio che occupa, hai il diritto di avere cura del tavolo come di un mobile di pregio. Per tenerlo pulito, lo puoi spolverare con un panno morbido e asciutto. Puoi usare della cera d’api per nutrire le parti in legno e un detergente speciale inox per quelle in metallo.

COME AVERE CURA DEL PANNO?

Cominciamo da una buona notizia: le probabilità di bucare il panno sono davvero poche. Averne cura aiuta a migliorare la qualità di gioco e la durata del biliardo. Seguono i nostri consigli:

     - Se il biliardo non è da esterni, il panno teme la luce del sole. In generale, tra una partita e l’altra, è comunque bene coprirlo con un piano o un fodero per evitare urti, macchie e polvere.

     - Anche se le partite sono un momento di svago, raccomandiamo vivamente di tenere lontani cibi, bevande e sigarette. Alla fine, non si mangia nemmeno nella vasca di una piscina!

     - Il panno teme anche le macchie di blu! Quando sfreghi il gessetto, allontanati dal biliardo. In questo modo non farai cadere la polverina direttamente sul panno, a vantaggio della scorrevolezza delle bilie.

     - Per ridare una seconda giovinezza al panno, puoi usare un aspirapolvere con una spazzola piatta. A questo punto immergi un ritaglio di panno in acqua calda e, dopo averlo strizzato, usalo per pulire il piano di gioco. Con questa tecnica, potrai togliere alcuni segni e rispazzolare il panno per una scorrevolezza migliore.

come avere cura del tavolo da biliardo
avere cura delle bilie da biliardo

Bilie

Cuore pulsante del gioco, le bilie meritano tutta la tua attenzione. E anche se una partita dopo l’altra inevitabilmente si consumano, una cura regolare ti aiuterà a tenerle in buono stato più a lungo – oltre che a valutare meglio la qualità dei colpi e quindi a migliorare la tecnica. Ti diciamo tutto!

Se giochi spesso, soprattutto con persone a livelli diversi, può essere utile alternare due set di bilie: quando il primo si consuma, tienilo per le partite più grezze, tra neofiti, e investi in un nuovo set per giocare con avversari più esperti. In questo modo, il set principale durerà più a lungo.

Prima di ogni partita, strofina energicamente le bilie con un panno in cotone. Oltre alla lucentezza, ritroverai la qualità di scorrimento originale.

Consigliamo di pulirle ogni tanto con del detergente per i piatti, dell’acqua tiepida e un panno.

Stecche da biliardo

Oltre ad aiutarti a mostrare una certa calma mentre l’avversario accumula punti, la stecca da biliardo è prima di tutto lo strumento più personale in partita. Ti spieghiamo cosa fare per averne cura.

La soluzione migliore, quando non la usi, è tenerla nel suo fodero. Se non è possibile, o se vuoi tenerla a casa, appoggiala in orizzontale o verticale.Lasciandola in diagonale, appoggiata a un muro o sul biliardo per esempio, farai lavorare il legno.

Il calcio (la parte che si afferra con la mano) è verniciato. Basta pulirlo con un panno asciutto. Se rimangono delle tracce, inumidisci leggermente il panno.

Il puntale  (la parte usata per prendere la mira) non è verniciato per favorire lo scorrimento. Per evitare segni, e soprattutto tracce di gesso, permanenti puliscilo regolarmente con un panno umido e asciugalo subito con un panno asciutto.

avere cura della stecca da biliardo
avere cura del cuoio

Cuoio

Il cuoio è la parte sulla punta della stecca che entra in contatto con la bilia. Visto il suo ruolo, è destinato a consumarsi e deve essere sostituito regolarmente. Ti spieghiamo come funziona:

- Inizia togliendo il cuoio consumato e gratta l’estremità della stecca (ossia, la ghiera) con un taglierino per togliere i residui di cuoio e colla.

- Sempre con il taglierino, fai delle incisioni disegnando dei quadratini.In questo modo, la colla attaccherà meglio.

- Passa la cartavetrata sul lato del cuoio che incollerai alla stecca per togliere la vernice.

     - Applica pochissima colla sulla ghiera e sul cuoio: non deve fuoriuscire quando le due parti entrano in contatto.

     - Tenendo la stecca in verticale, premi il puntale contro il piano di lavoro per favorire l’incollatura. Sempre in questa posizione, taglia i bordi del cuoio in modo da allinearli alla ghiera.

     - Completa il tutto con della cartavetro per dare al cuoio la sua forma bombata e perfezionare l’allineamento con il puntale della stecca. Usa della cartavetrata sempre più fine per non rovinare il legno del puntale. Preferisci le spiegazioni video? Ti diciamo tutto qui.

Adesso che tutto l’equipaggiamento è in condizioni perfette, puoi mettere a punto colpi ed effetti più facilmente. Quali sono i tuoi consigli per avere cura del materiale per il biliardo? Condividili con noi!

Foto redattore Decathlon

Merwen

Redattore squadra decathlon

Fanatico dei playgrounds, appassionato di parquet, innamorato delle vasche e grande amante dello sport in generale.

Scopri altri consigli sul biliardo