COME REGOLARE LE SOSPENSIONI DELLA MTB

Le sospensioni sono un elemento fondamentale per fare MTB. Per ottenere il massimo dalle sospensioni è importante saperle regolare bene.

Leggi i nostri consigli per regolare la forcella o l'ammortizzatore!

Come regolare correttamente le sospensioni

Regolare le sospensioni è importante ed è anche molto personale, infatti dipende dal tuo peso, dal tuo stile di guida e dalle tue sensazioni.
La corretta regolazione delle sospensioni è fondamentale per fare MTB, infatti una regolazione sbagliata potrebbe provocare delle cadute.

Quindi, come regolare bene la forcella? Quando pressione si deve aggiungere all'ammortizzatore?
Leggi i nostri consigli su come regolare le sospensioni.

1/ I diversi tipi di MTB

Parlando di sospensioni, ci sono tre tipi di MTB:

- La MTB rigida non ha sospensioni; in qualche modo è l'antenata della MTB moderna, anche se sta tornando in auge tra alcuni rider. Perfetta per viaggiare su terreno (molto) scorrevole, risponde molto bene con delle buone performance di pedalata, ma non è confortevole rispetto ad altre tipologie.
- La MTB hardtail ha una sospensione anteriore, la cosiddetta "forcella ammortizzata". Ne esistono di molti tipi: forcelle con doppia T, forcelle invertite, "braccio singolo", ecc... Qui parleremo solo delle forcelle classiche ad aria e di quelle a molla elicoidale ma, in generale, la regolazione rimane più o meno la stessa.
- La MTB full-suspended ha due sospensioni: una sospensione anteriore con la forcella ammortizzata e una sospensione posteriore, comunemente chiamata ammortizzatore.

Ricordati che tutte e tre le bici di cui abbiamo parlato hanno due "meccanismi di sospensione" in comune che spesso vengono sottovalutati: il telaio e i copertoni. La struttura, la geometria e la composizione del telaio assorbono ed ammortizzano alcuni impatti deformandosi leggermente mentre pedali. Poi ci sono i copertoni che, a seconda delle dimensioni e della pressione, ammortizzano i piccoli impatti e rendono lo spostamento più fluido. Clicca sul link qui sotto e scopri i nostri consigli per gonfiare correttamente i copertoni.

Come regolare correttamente le sospensioni
Come regolare correttamente le sospensioni

2/ Tutto quello che c'è da sapere sulle sospensioni

Come funziona la forcella di una MTB? Di solito la forcella e le sospensioni (se presenti sulla tua bici) lavorano nello stesso modo: una molla si deforma quando assorbe l'energia di un impatto. Ma per capire come regolare bene le sospensioni devi prima sapere come funzionano!

Come regolare correttamente le sospensioni
Come regolare le sospensioni.

3/ COME REGOLARE IL SAG

Come regolare le sospensioni.
Come regolare le sospensioni.
Come regolare le sospensioni.

Adesso che sai come regolare la durezza della molla dobbiamo imparare come ottenere il giusto sag!

Per vedere se hai il giusto sag, circonda uno degli ammortizzatori con una fascetta di rilsan (nylon). Se la tua forcella o il tuo ammortizzatore hanno l'O-ring (chiamato anche giunto torico) non serve mettere la fascetta. Indossa tutto il tuo equipaggiamento da ciclismo: casco, scarpe, borsa, occhiali, protezioni, poi salta in sella.

Siediti sulla bici, pedali in orizzontale, le mani sul manubrio e appoggiati al muro con il gomito o chiedi a qualcuno di tenerti.
Fai scorrere l'O-ring o la fascetta di nylon lungo la guarnizione della forcella, facendo attenzione a non comprimere la sospensione.
Stabilisci la corsa ottenuta misurando la distanza tra l'O-ring e la guarnizione della forcella. Poi calcola la proporzione della corsa rispetto alla corsa massima della sospensione ed otterrai il tuo sag.

Ecco una piccola formula per aiutarti:
(corsa totale * 100) / corsa forcella = sag

Se il sag è troppo elevato, allenta la molla elicoidale o fai uscire un po' d'aria dalla molla pneumatica. Se è troppo basso, fai il contrario: stringi la molla elicoidale o aggiungi più aria. Poi ripeti il test! Importante: Quando cambi la pressione della sospensione ricordati di pompare la forcella o l'ammortizzatore per due o tre volte, in modo di distribuire l'aria tra la camera positiva e quella negativa (se hai una forcella ammortizzata ad aria).

Come regolare le sospensioni.
Come regolare le sospensioni.

4/ COME REGOLARE IL RITORNO

Come regolare le sospensioni.
Come regolare le sospensioni.
Come regolare le sospensioni.

5/ COME REGOLARE IL PRECARICO DELLA SOSPENSIONE

Dopo avere regolato il sag ed il ritorno, puoi passare alla regolazione del precarico della forcella. Questa regolazione è un po' più complessa rispetto alle due precedenti. Ricordati: regolare la sospensione modifica la velocità alla quale la sospensione scende (si comprime). Si regola con una rotella (di solito blu con l'indicazione CHARGER o COMPRESSION) sul lato destro della T della forcella.

Di solito le sospensioni di inizio gamma non hanno la possibilità di regolare il precarico; altre hanno solo due posizioni (aperto, chiuso), altre ancora hanno una singola regolazione del precarico che si può impostare su diverse posizioni e, infine, le forcelle delle MTB enduro/gravity top di gamma hanno due meccanismi di regolazione del precarico.

1. Bloccare la sospensione
Su alcune forcelle ed ammortizzatori la rotella di compressione ha solo due posizioni: aperta e chiusa. Quando la rotella è in posizione aperta, la sospensione lavora normalmente. Quando è in posizione chiusa, la sospensione è molto più rigida, quasi "completamente bloccata", permettendo di avere performance migliori su terreni scorrevoli, salite o strade asfaltate.
Per bloccare la sospensione basta girare la rotella che si trova sul manubrio o sulla sospensione stessa, a seconda del modello.

2. Regolazione del precarico lento
Questa regolazione si fa solo sulle sospensioni che hanno una o due regolazioni del precarico, attraverso una rotella con diverse posizioni. Se la forcella o l'ammortizzatore hanno un'unica regolazione del precarico, quest'ultima regola il precarico lento.

Cos'è il precarico lento?
Riguarda la compressione della sospensione all'inizio dell'uscita o quando si affrontano piccoli ostacoli, quando si frena o quando il rider pedala con molta forza.

Se il precarico lento è troppo aperto può portare ad una perdita di trazione quando si fa forza e quando si frena, oppure può provocare dei sollevamenti o piegamenti in curva. Viceversa, se il precarico lento è troppo chiuso può succedere che le sospensioni diventino troppo dure e si avvertano molte più vibrazioni nelle braccia sui piccoli sobbalzi.

3. Regolazione del precarico veloce

Questa regolazione è presente solo sulle sospensioni che hanno due meccanismi di regolazione del precarico. L'anello centrale serve per il precarico lento, mentre l'anello esterno serve per il precarico veloce.

Cos'è il precarico veloce?
È la compressione della sospensione a fine corsa, sui sobbalzi forti come quelli su terreno molto accidentato e negli atterraggi dai salti.

Se nelle discese ripide o su terreno molto accidentato ti accorgi di non avere abbastanza manovrabilità o che la bici vibra troppo, il precarico veloce è troppo chiuso. Viceversa, se senti che la forcella o l'ammortizzatore scende troppo con gli impatti è perché il precarico veloce è troppo aperto.

COME REGOLARE LE SOSPENSIONI DELLA MTB

Infine, non dimenticarti di controllare regolarmente le condizioni delle sospensioni e di fare manutenzione per prolungarne l'efficienza e la durata.

Adesso sei pronto/a a partire. Buona uscita!